Blocco per danni al sistema elettrico

Controllo caldaia

by

Quando si deve fare il controllo caldaia? Che cosa deve essere verificato a norma di legge? In questo approfondimento ci occuperemo di capire quali interventi devono essere fatti dal tecnico e cosa deve essere rilasciato, documenti, al termine del controllo.

Il controllo caldaia, va fatto e deve essere certificato!

A prescindere dalla marca della vostra caldaia, la manutenzione periodica degli impianti di riscaldamento sono un obbligo di legge (DPR 74/2013, controlli di “efficienza energetica”). Controllare l’efficienza energetica ma soprattutto la sicurezza della caldaia, è una regola per chi ha un boiler o una caldaia a gas in casa. Tuttavia gli incidenti di percorso non mancano e purtroppo anche mortali. La necessità di regolamentare questo intervento di manutenzione, anche per allinearsi alle normative europee; è dovuto proprio a questi incidenti e alla mancata cura dei proprietari verso questi impianti così importanti. Non basta dire l’ho fatto o farlo da soli, il tutto deve essere certificato da un tecnico qualificato, e i risultati dei test devono essere trasmessi al CURIT, il Catasto degli Impianti Termici.

Per avere un preventivo su misura chiama lo 0283595649

Cosa succede durante un controllo della caldaia?

I tecnici che vengono in casa sono qualificati e hanno le competenze necessarie per fornirti un servizio completo della caldaia. Conducendo vari test, si assicurano che la tua caldaia funzioni in modo efficace ed efficiente.

Lista di controllo per il servizio della caldaia

Una tipica lista di controllo del servizio di caldaia include:

  • Ispezione visiva. Il tecnico ispezionerà visivamente la caldaia, pulirà e regolerà i componenti secondo necessità, cercherà eventuali segni di danni e identificherà eventuali segni di pericolo che sono immediatamente visibili.
  • Funzionamento e controllo. La caldaia dispone di una serie di controlli e dispositivi di sicurezza che verranno testati per il corretto funzionamento. Un tecnico verificherà che tutte le funzioni della caldaia funzionino correttamente, se necessarie.
  • Scarichi fumi e combustione. Controllerà la costruzione, la terminazione e il percorso della canna fumaria (tubo dalla caldaia all’esterno della casa). Si assicureranno che non ci siano ostruzioni nei terminali della canna fumaria e che la canna fumaria sia montata in modo sicuro.
  • Pulire i componenti principali della caldaia. Durante una manutenzione della caldaia, il tecnico rimuoverà, ispezionerà e pulirà i componenti principali della caldaia per assicurarsi che siano adatti allo scopo e non presentino difetti evidenti. Ciò include il bruciatore principale, lo scambiatore di calore, i condotti dei fumi e i perni di accensione.
  • Controlli. Ci sono molti test da spuntare durante un’ispezione della lista di controllo di una caldaia. Questi includono:
      1. Dispositivo di rilevamento della fiamma e se funziona correttamente.
      2. Bruciatore pilota ed eventuali cavi e sonde.
      3. Termostato di limite superiore.
      4. Funzionamento della caldaia.
      5. Fornitura di una ventilazione adeguata.
      6. Controlli del riscaldamento.
      7. Collegamenti elettrici.
      8. Posizione della caldaia e dei materiali combustibili vicini.
      9. Flusso di gas e pressione.
      10. Dispositivi di sicurezza.
  • Registrazione dei dati. Il tecnico eseguirà una serie di test e controlli, registrando ciascuno di essi. Questo include un record della pressione della caldaia o dell’apporto di calore. In qualità di proprietario della casa, sarai quindi in grado di conservare queste informazioni per ispezioni future o quando sorgono problemi.
  • Verificare che la caldaia sia pronta per l’uso. Al termine di un servizio di controllo caldaia, il tecnico si assicurerà che la caldaia funzioni correttamente. Tutti i controlli o le impostazioni che sono stati modificati durante il servizio verranno riportati alle impostazioni del cliente o lasciati in modo che il cliente possa facilmente regolare le impostazioni da solo.

Chiamaci per maggiori informazioni 0283595649

6 ottimi motivi per realizzare la manutenzione

  1. Lo dice la legge! Il responsabile della caldaia è obbligato a far realizzare, da personale qualificato, la manutenzione periodica. Questo ha doppia valenza ovvero si ottimizza l’impianto (riduzione sia dei consumi sia dell’inquinamento atmosferico) e soprattutto si garantisce che l’impianto lavori in piena sicurezza. Ricordiamo che a tal proposito sono previste ispezioni per verificare il rispetto della normativa!
  2. Minori consumi! Una caldaia pulita aumenta l’efficienza energetica del sistema, questo significa che produrrà calore senza dispersioni, ottimizzando la resa ed evitando inutili sprechi.
  3. Previeni i guasti! Controllare periodicamente tutti i componenti della caldaia serve ad evitare i guasti. Una caldaia ha diverse componenti, oltre agli elementi principali, anche i componenti secondari hanno la loro importanza.
  4. Inquini meno l’ambiente! Considerato che la caldaia funziona tutto l’anno, non solo in inverno, un rapporto di combustione sbagliato emette prodotti inquinanti che danneggiano l’atmosfera e l’aria che respiriamo.
  5. Aumenta la vita della caldaia! Se la caldaia viene pulita regolarmente, l’usura complessiva del dispositivo è notevolmente inferiore, nel suo complesso. Fare la manutenzione regolarmente aumenta quindi la vita dell’impianto e preserva il portafogli da costose riparazioni.
  6. Sicurezza! Ultima ma non meno importante, la sicurezza! Questo dovrebbe essere il solo e l’unico motivo per cui fare regolarmente le manutenzioni. Una caldaia può provocare dei seri incidenti che possono compromettere la vita dei proprietari fino a coinvolgere anche i condomini.

Chiamaci per maggiori informazioni 0283595649

Quanto costa eseguire la manutenzione della caldaia?

Controllo caldaia

Il costo dell’operazione di manutenzione per una caldaia è di 70/80€. Il costo del servizio, senza particolari interventi o sostituzioni di pezzi particolari, ha questo range. Quanto pagherai esattamente per un servizio, dipenderà da fattori come chi esegue il servizio e se è necessario effettuare riparazioni. In genere quasi tutti i fornitori utilizzano due tipologie di intervento:

  • Una tantum, ovvero pagare una tariffa ogni volta che la caldaia viene riparata.
  • Pagare un tot annualmente che prevede i controlli regolari e sconti in caso di urgenze e pezzi di ricambio.

Non scendere mai a compromessi sulla sicurezza!

Chi ha la passione del fai da te non si lascia certo scappare l’occasione di cimentarsi. In questo caso però il fai da te con la caldaia è sconsigliato perché non si tratta di riparare un rubinetto che, alla peggio allaga la casa; ma di mettere mani su impianti che hanno un potenziale molto ma molto pericoloso. Il gas può esplodere e intervenire senza nozione di causa su questo tipo di impianti rischia di avere un costo altissimo!

Conclusioni

Come abbiamo visto un servizio di controllo caldaia è un intervento articolato e importante per garantire sicurezza e costi d’esercizio corretti. La manutenzione di questo importante impianto è fondamentale e deve sempre essere realizzato da personale esperto, in grado di certificare il lavoro svolto.

Chiamaci subito e richiedi il tuo appuntamento 0283595649

Seguici anche su Facebook

Chiama Ora
Whatsapp
Email